La Tribù

Noi

Consapevolezza

Noi

Contesto

Categoria

Ambiente e Contesto

stelline5

Effetto domino

★★★★★☆

Da grande voglio fare l’ingegnere perché mi piace costruire. Ho inventato una specie di macchina, che non fa gas… Da grande la invento. - Valentina, 8 anni

Obiettivi

  • Incoraggiare le partecipanti alla scoperta di attività e ambiti di crescita nuovi, sviluppare maggiore autostima, curiosità e consapevolezza delle proprie potenzialità.

 

  • Accompagnare le partecipanti in un percorso che affronta anche le tematiche di empowerment e di rimessa in discussione degli stereotipi di genere.

 

  • Favorire un confronto positivo, promuovere solidarietà e relazioni sociali, sperimentando le dinamiche di gruppo e gestendo una competitività positiva e costruttiva.

 

  • Aiutare le partecipanti a confrontarsi e ad acquisire sicurezza in mezzo a ragazze della stessa fascia di età, ritrovandosi più coraggiose e consapevoli della forza del gruppo di fronte alle opportunità e alle difficoltà della vita.

 

  • Promuovere una partecipazione concreta del contesto locale imprenditoriale (aziende sostenitrici), sociale (Partner), umano (testimonianze) e avvicinare le partecipanti alla vita economica e sociale del contesto di residenza.

Sintesi

  • La tribù è un luogo di ritrovo, di incontri e confronti, di scoperte e divertimento per bambine tra gli 8 e i 10 anni, di qualsiasi contesto sociale, culturale, economico, o religioso.

 

  • Il percorso di articola intorno a una caccia al tesoro – filo conduttore con indizi, scoperte, esplorazioni in città – e laboratori aggiuntivi al Campo Base, luogo famigliare e accogliente (Biblioteca, Museo).

 

  • Ad ogni tappa viene presentato un nuovo obiettivo, da raggiungere attraverso gli indizi forniti all’interno del Campo Base oppure legati ad attività esplorative sul territorio (raccolta di informazioni, testimonianze, realizzazione di interviste, ecc.). Questo obiettivo (la “scoperta”) crea il legame, basato sul gioco, con i laboratori tematici a contorno. Questi ultimi, appositamente studiati con il Partner tecnico e seguiti da soggetti specializzati, sono sviluppati a partire dal tema in esame (ad esempio, workshop per avvicinare le ragazze a scienze e tecnologie, percorsi di scoperta delle proprie potenzialità, laboratori per avvicinare a professioni o mestieri tipicamente maschili, riflessioni sulla rappresentazione del corpo, stage fotografici di analisi della variabilità dei modelli estetici, ecc.).

 

  • A integrazione vengono organizzati singoli incontri, con la partecipazione e la testimonianza di donne con percorsi professionali o personali innovativi, come fonte di riflessione e ispirazione per le ragazze.

 

  • Il percorso beneficia del patrocinio del Comune di Reggio Emilia – Ufficio Pari Opportunità e di quello del Comune di Piacenza.

Perché è importante

L’esplorazione del territorio e l’interazione con la Cittadinanza attraverso raccolte di informazioni, interviste, restituzioni nelle scuole, eventi consentono di veicolare il messaggio di pari opportunità, possibilità e libertà di scelta a tutta la Comunità.

  • Partecipanti: n.d.
  • Persone coinvolte: n.d.
  • Output: evento annuale, coordinato con il Comune di riferimento, per illustrare il percorso svolto
  • Sostenitore principale: Fondazione BET SHE CAN (Reggio Emilia), Comitato Territoriale IREN (Piacenza)
  • Partner tecnico: Reggiana Educatori Cooperativa Sociale (Reggio Emilia), Cooperativa Sociale Eureka (Piacenza)
  • Luogo: Reggio nell’Emilia – Campo base presso Musei Civici; Piacenza – Campo base fornito dalla Cooperativa Eureka
  • Numero edizioni e status: 2; in corso

Condividi il progetto